.
Annunci online

17 agosto 2011
LE STELLE SARANNO I CONFETTI

LE STELLE SARANNO I CONFETTI

NON TUTTI I MALI VENGONO  PER NUOCERE

Brillanti Economisti,Eccelsi Finanzieri ci spiegheranno, con termini non sempre a noi povera plebe accessibili, che cosa è successo in quest’ultimo periodo nel campo finanziario mondiale.

Tralasciamo il resto del mondo  ma limitiamoci a considerare quello che è successo in EUROPA: il tutto è di una semplicità lapalissiana.

A suo tempo si è formata l’UNIONE MONETRARIA EUROPEA già allora nella fiduciosa convinzione che era imprescindibile al più presto formare L’UNIONE POLITICA GESTIONALE.

Cosa che per egoistica presa di posizione,principalmente di Francia e Germania non si è realizzata.

In Germania già allora era chiarissimo quello che sarebbe successo ma,specie dopo i sacrifici che aveva comportato l’unificazione,i Tedeschi  non se la sono sentita di assumere l’onere di economie che incoscientemente scialacquavano.

La situazione della Grecia,del Portogallo,della Spagna,dell’Italia era perfettamente loro nota ed è stato un grave errore ritenere che rinsavendo questi Stati sarebbero stati capaci di riportarsi in pareggio.

Oggi l’Europa si dibatte tra il “FALLIMENTO” e quello che è stato definito “UN RILANCIO EPOCALE”

E’ a tutti chiaro che l’economia europea è controllata da GERMANIA-FRANCIA–BCE e per essere più espliciti da SARKOSY-MERKEL-TRICHET (DRAGHI).

La MERKEL ha finalmente accettato l’idea che il fallimento di una di queste economie trascinerebbe nella rovina tutta l’Europa (Germania e Francia comprese).

Il FONDO MONETARIO EUROPEO in aiuto di Stati e Banche,che doveva essere istituito almeno 4 anni fa, allora fu respinto (indignati) dall’asse Franco-Tedesco,ora dovrà fare la sua parte riportando la serenità a tutti gli stati europei di programmare con criterio le azioni necessarie ed opportune.

E’ vero ancora esistono resistenze da parte della Germania ad accettare assieme alla BCE la guida di questa Europa nella quale “palloni gonfiati” di ministri, che riportano come successi l’abilità di saper dire di NO alle richieste di finanziamenti che “le menti malate” dei loro colleghi sollecitano.

Purtroppo nel 2013 in Germania si vota: la Merkel avrà la forza di imporre al Suo Stato una visione europea che superi gli interessi nazionali?

Se,come tutti ci auguriamo,questo accadrà, avremo un responsabilità comune per i debiti nazionali ; gli Eurobond saranno l’elemento equilibratore delle politiche nazionali. Avremo cioè un GOVERNO FINANZIARIO SOVRANAZIONALE che imporrà anche ai più riottosi (come gli Italiani) norme di civile connivenza.

ED IN QUESTO FELICE CONNUBIO TRA STATI E FINANZA “LE STELLE SARANNO I CONFETTI”

 

17 gennaio 2011
LE RIFORME CHE PIACEREBBERO AGLI ITALIANI

 

LE RIFORME CHE PIACEREBBERO AGLI ITALIANI
(Elenco tipo Lavandaia)
-        Nuova Legge elettorale tipo “ Francese” “Tedesca” o “OSTROGATA” non importa;l’interessante che non sia pasticciata per garantire gli interessi di un partito,di una corrente o di un singolo
-        Eliminazione delle Provincie con la sicurezza che il personale sia trasferito in un posto dove possa avere la soddisfazione di lavorare.
-        Riduzione del 50% dei parlamentari nazionali ed europei ed ai rimanenti riduzione di tutte le indennità (stipendi,benefit,ecc.) del 50%.
-        Tassazione degli utili finanziari escludendo solo i titoli di stato.
-        Norme agevolative per collegare le attività di ricerca alle industrie nazionali grandi. medie e piccole con controllo annuale delle agevolazioni da parte di un comitato nominato direttamente dal Presidente della Repubblica.
-        Eliminazione graduale ma completa di tutte le agevolazioni di cui godono le REGIONI a STATUTO SPECIALE. Se durante questa operazione qualcuna di queste regioni vuole collegarsi con la Libia,la Francia o la Germania dare immediatamente l’autorizzazione alla separazione.
-        Riforma dell’ASSISTENZA SANITARIA imponendo agli Ospedali che almeno il 75% degli interventi debbono essere effettuati in regime ASL ed inoltre promuovere la perdita dell’autorizzazione ad operare se nello stesso anno per tre volte  non vengono rispettate i tempi di intervento concordati 
        -    Sciogliere l’ORDINE DEGLI AVVOCATI ed emettere una norma che proibisca loro    di richiedere proroghe ed    ai giudici di fissare parcelle che non tengano conto del tempo ma solo delle difficoltà operative.
       -     Costrigere tutti gli UFFICI DELLE AGENZIE DELLE ENTRATE a dotarsi dell’elenco dei Contratti LUCE  di tutte le abitazioni della zona in cui operano e dare loro un anno di tempo per rilevare quali sono i contribuenti noti e non noti.
- SELEZIONARE UN MILIONE DI FAMIGLIE CHE HANNO CAPACITA’ CONTRIBUTIVA A VERSARE ALLO STATO IN TRE ANNI 12.000,00 € PER RIDURRE IL DEBITO PUBBLICO
Se dopo si riuscirà a RIDURRE l’IRPEF – AUMENTARE LE PENSIONI – FINANZIARE GLI ISTITUTI DI RICERCA –
CONSERVARE MEGLIO IL PATRIMINIO ARTISTICO – STIMOLARE IL VOLONTARIATO ECC.. ECC..
TANTO DI GUADAGNATO
 

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. RIFORME

permalink | inviato da ENZO IANNI il 17/1/2011 alle 11:24 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
22 dicembre 2010
PARLIAMOCI CHIARO

 

PARLIAMOCI CHIARO,

L’ITALIA PUO’ RINASCERE ?

A: BERSANI – BERTINI - CASINI – D’ALEMA – DI PIETRO – FINI – LOMBARDO – MARINI - RENZI – RUTELLI – VELTRONI – VENTOLA

Siete disposti per 6 mesi a mettere da parte ogni personalismo e giurare sul Vostro Onore che opererete solo  ed esclusivamente nell’interesse di quell’ITALIA che in varie occasioni  avete asserito essere uno dei Vostri Unici interessi ?

Se siete d’accordo proseguite nella lettura :

SALVATI scrive :” La sinistra ha perso perché non è riuscita a dare l’idea che fosse disponibile una credibile maggioranza  alternativa non solo nell’attuale parlamento ma anche in eventuali nuove elezioni.”

All’attuale “Associazione” LEGA-PDL, valutata intorno al  40% dei voti, si dovrebbe opporre una “consorteria”  (termine usato nella forma più dispregiativa) formata da ex-democristiani,ex comunisti,ex di estrema destra ed ex di estrema sinistra che hanno interessi a realizzare:

1)      Seppellimento del berlusconismo

2)      Realizzazione nel più breve periodo possibile di un certo numero di riforme( una diecina) ben definite

In questo secondo gruppo, a parte eliminare ogni personalismo, si dovrebbe procedere ad una chiara definizione di cosa deve rientrare nella politica comune e cosa si deve lasciare al libero arbitrio dei singoli.

E’ semplicemente ridicolo che ogni volta che si accenna al testamento biologico,alla pillola del giorno dopo,all’eutonasia ecc-ecc. nel PD si parla di scissione e nel PLI si esalti l’indipendenza dei deputati

Che gli ex-democristiani si oppongano agli ex comunisti,che i dipietristi amoreggino con i grillisti,che i rotellisti si inginocchino a santa madre chiesa (che farebbe vera opera di carità se in questi periodi tacesse) sono movimenti che lasciano l’amaro in bocca e spingono la gente ad avere la nausea della politica.

Entrambi i gruppi facciano o non  facciano le primarie, ma eleggano  un rappresentate e gli garantiscano completo ed assoluto appoggio.

I sig.ri VELTRONI,D’ALEMA, MARINI,BERTINI,VENTOLA,RENZI  ecc. se hanno qualcosa da dire la espongano nel chiuso delle loro riunioni ma evitino gli esibizionismi che alla fine risultano dannosi alla loro stessa personalità.

Si deve creare una maggioranza eterogenea che vada dalla destra alla sinistra estrema entrambe vitali per un paese che vuole crescere.

Ricordiamo che in Germania le grandi coalizioni funzionano molto bene;ma purtroppo i politici italiani non sono tedeschi.

VOX POPULI in questi momenti critici richiede a gran voce “L’UOMO DEL DESTINO” che amalgami i due gruppi ed allora esaminiamo chi potrebbero essere:

-        MARIO DRAGHI o MARIO MONTI : al limite puntano alla Presidenza della Repubblica e mai e poi mai accetterebbero di bruciarsi in un momento come l’attuale.

-        BETTINI o MARINI non sarebbero graditi ad una parte del PD e per niente all’estrema sinistra.

-        VENDOLA anche se vincesse le primarie con un altissimo numero di adesioni mai sarà accettato da UDC e FLI

-        SCHIFANI  o TREMONTI :mezze figure troppo compromesse in campo nazionale assolutamente non in grado di assolvere un compito superiore alle loro forze.

L’unico e solo che alla luce dei Suo passato può assolvere il compito di coordinare con successo questa che, alla luce dei recenti fatti, viene dai benpensanti giudicata un ARMATA BRANCALEONI  è

                                                                 ROMANO  PRODI

Bisogna implorarlo di accettare l’incarico di coordinare i due gruppi e presiedere, per un periodo limitato(circa 6 mesi) , l’eventuale futuro governo (novello: Menenio AGRIPPA - vedasi “l’apologo del ventre e delle membra”).

Il suo compito dovrebbe essere ben preciso:

-        Buttare fuori BERLUSCONI e prepararsi alle elezioni (l’ha già fatto due volte)

-        Affrontare le votazioni e vincerle (ricordarsi che il 40% degli Italiani al momento non è orientato né a destra né a sinistra)

-        Effettuare le riforme (ripeto massimo una diecina) che i due gruppi hanno già pronte, mediando fra le varie posizioni. Operazione in cui in varie occasioni ha dimostrato di essere molto abile

-             Saremo presuntuosi ma siamo convintissimi che personalità come BERSANI,VENTOLA,FINI,CASINI,DI PIETRO  ecc. dopo tutte le parole che hanno speso “per il bene dell’ITALIA” non avranno nessuna difficoltà a:         

-         Non darsi o dare alcun merito alla propria organizzazione per i risultati che  si conseguiranno

-        Collaborare con PRODI in modo leale ed eticamente onesto

 L’avviamento  della  politica per l’ aumento delle adesioni al proprio partito sarà   posticipata al   semestre in cui si opererà solo ed esclusivamente nel nome del “PARTITO ITALIA”.

PRODI con VISCO hanno dato inconfutabile prova (riconosciuta anche da TREMONTI) di saper tenere sotto controllo la difficile situazione economica italiana e da solo ha dimostrato di avere le capacità di mediare una buona legge elettorale accettata da tutti i partiti aderenti alla coalizione.

I problemi relativi al BIPOLARISMO,al FEDERALISMO,al PONTE SULLO STRETTO DI MESSINA ecc. vanno accantonati per concentrarsi sui problemi fondamentali:

-        LAVORO

-        TASSE    

  Superata l’emergenza (in realtà l’emergenza per essere veramente  superata in Italia

occorreranno molti anni) ed esaurito il programma concordato ogni partito potrà marciare per suo conto e se due o più di essi ritengono di accorparsi tanto di guadagnato. Passare dal bipolarismo al bipartitismo richiede un forte spirito altruistico ma è fuor di dubbio che semplificherebbe di molto la gestione della cosa pubblica.

E se PRODI si rifiuta di governare sia pure per un periodo limitato,esiste sempre la soluzione CASINI.

Un governo sotto la Sua presidenza potrebbe non entusiasmare ma sarebbe accettato sia pure a “denti stretti” da IDV  e SEL pur di non far vincere BERLUSCONI.

FINI potrà aderire o non aderire ma sicuramente nel semestre darà un valido sostegno nell’approvazione di quelle iniziative che fino ad oggi hanno ampiamente illustrato e che coincidono con gli interessi del paese.

 

Eximei.ilcannocchiale.it

 


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. proposta per la rinascita dell'italia

permalink | inviato da ENZO IANNI il 22/12/2010 alle 17:26 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (1) | Versione per la stampa
18 giugno 2009
PUNTO E ACCAPO - REDDE RATIONEM
 

Nonostante le pessimistiche previsioni di Berlusconi e del Suo “tirapiedi” Cicchetto il PD ha tenuto.

Il merito è tutto e solo di FRANCESCHINI .

 

Indubbiamente ha subito un’enorme batosta ed il merito è di D’ALEMA,BERSANI,FRANCO MARINI,FIORONI,DEL GRUPPO DI NAPOLI CAPEGGIATO DA BASSOLINO e DA ALTRI ORMAI FAMOSI.

A mio avviso questi signori ,se hanno un minimo di dignità, non solo dovrebbero rinunziare all’incarico a cui sono stati eletti ma addirittura astenersi dall’accettare qualsiasi incarico di partito.

L’ analisi della sconfitta la facciano eseguire ad altri e se proprio non riescono a rinunziare a fare politica seguano l’esempio di VISCO e PRODI: isolandosi.

Si riuniscano pure in organizzazione tipo “Italiani Europei” dove possono esaltarsi giudicandosi grandi statisti ma intervengano  solo ed esclusivamente se interpellati.

Il danno che hanno creato è enorme e sotto gli occhi di tutti.

E’ arrivato il momento di fare una bella pulizia azzerando tutta la classe dirigente attuale.

Le azioni sviluppate per accrescere il proprio prestigio personale perseguite da D’ALEMA non possono essere più sopportate e mi auguro che il prossimo congresso sappia fare “piazza pulita”.

Si parla di “svecchiare” io propenderei invece nel dire di “LIBERARCI DEI RAMI SECCHI” che

da anni manipolano la politica per soddisfazioni personali.

 

Certo dispiace rinunziare ad elementi come BERSANI che indubbiamente ha svolto un’opera meritoria ma se aveva 4 idee doveva esporle in privato nelle riunioni di partito e non farsi trascinare da D’Alema nella demolizione di elementi che si stavano adoperando con tutte le loro forze a risalire la china.

Dispiace rinunziare ad  elementi come GENTILONI che indubbiamente ha dimostrato di essere dotato di grande equilibrio ma ha commesso il gravissimo errore di non liquidare RETE 4 quando ne aveva la possibilità infliggendo un colpo che poteva risultare risolutivo nei confronti di BERLUSCONI.

Certo elementi di specchiata onesta intellettuale e politica come FRANCESCHINI, ENRICO LETTA,VELTRONI,MARCO FOLLINI  possono essere di grande sostegno e conforto ma siano relegati nella classe dei SUPERVIRI.

 

Oggi occorrono elementi nuovi : i casi di SERRACCHIANI, di MATTEO RENZI, e di altri giovani

rampanti che hanno già dimostrato di essere pronti per la lotta ,ci dimostrano che questi elementi debbono essere immediatamente valorizzati. Faranno anche loro degli errori ma almeno avremo la soddisfazione di sapere che si sta tentando qualcosa di nuovo per neutralizzare una classe politica al governo che ci sta rendendo ridicoli in campo internazionale.

 

Oggi occorre approntare un programma semplice concentrato su pochi punti basilari che sono quelli richiesti dalla base della sinistra sia socialista che cattolica.

 

Occorre ricreare quella coscienza politica che è venuta a mancare specie nei giovani sui  temi fondamentali di STATO SOCIALE ,CASA, AMBIENTE.

Occorre pendere spunto dalle vecchie “CELLULE” comuniste ed in ogni centro abitato per piccolo che sia, nominare un segretario,un responsabile amministrativo ed un responsabile politico.

Come ha realizzato la sua fortuna politica la ora ministra MICHELA VITTORIA BRAMBILLA ? non sicuramente con la solo foto delle sue gambe.

Occorre andare nelle piazze ad organizzare discussioni sulle esigenze locali ma a farlo non può essere solo Franceschini ma un gruppo di giovani entusiasti preparati politicamente che,per quanto mi risulta esistono gia’.

 

La politica dell’AUTOSUFFICIENZA ritengo che oggi sia completamente superata. Occorre fare proposte in linea anche con le esigenze dell’opposizione.

Prima di tutto è necessario orientare di più il PD verso il centro per amalgamare meglio le forze socialiste a quelle cristiane e successivamente fare ogni sforzo per attrarre  l’UCD  concedendo a Casini  quello che chiede.

 

A DIPIETRO ed alla sinistre estreme proporre un programma con precisi obbiettivi comportamentali che impediscano di neutralizzare,come in passato,l’azione progressista del PD.

 

Sig. D’Alema,

Le azioni sviluppate solo per accrescere il proprio prestigio personale non sono apprezzate né dagli uomini di sinistra né da quelli di centro; si goda per piacere la sua pensione e lasci il partito al suo destino. Vedrà che anche senza di Lei la vita continuerà e gli Italiani La ricorderanno per le cose buone che ha fatto.

Ha tentato di fare il salvatore della Patria  boicottando iniziative che, senza il suo purtroppo autorevole apporto, avrebbero potuto conseguire un migliore risultato.

 

Il tempo è galantuomo e sicuramente qualche merito gle lo riconosceranno

 

Queste elezioni ci hanno dimostrato che BERLUSCONI e FORZA ITALIA si possono battere. Berlusconi ha avuto 60.000 preferenze in meno e Forza Italia senza Bossi e Casini ce l’ha fatta solo in 2 provincie delle 22 dove il centro-destra ha vinto. Il PDL ha perduto 2.800.000 voti.

 

Occorre affrontare la situazione con coraggio e senza esitazione; cosa che solo i giovani possono realizzare.

Le analisi delle cause della disfatta siano spietate ma di durata limitata dopo di che ci si prepari al congresso con entusiasmo e spirito costruttivo

 

 

 

 

w/politica/redde rationem


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. D'ALEMA GRANDE RESPONSABILE

permalink | inviato da ENZO IANNI il 18/6/2009 alle 10:39 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
18 febbraio 2009
COMPLIMENTI A MASSIMO D'ALEMA
 

Nel giorno della strabiliante vittoria di SILVIO BERLUSCONI in SARDEGNA un plauso particolare va a MASSIMO D’ALEMA per avervi contribuito in maniera sostanziale con un Perfetto “tatticismo”.


Degli sprovveduti erano convinti che MASSIMO D’ALEMA fosse uno dei pochi politici italiani annoverabili e qualificabili come “STATISTI” e la diligenza dimostrata nella distruzione del PD,che aveva contribuito a creare,ne è la valida dimostrazione.

Artefice principale nella guerra di logoramento all’interno del PD,dopo le prime azioni contro

“ l’agnello sacrificale” individuato in VELTRONI, molti ritenevano che Massimo avesse accettato l’idea di “NON RITORNO” e che si riservasse di annunziare le originalissime idee di collaborazione con la sinistra estrema almeno fin dopo le elezioni europee in occasione del già programmato congresso.


Ora ha deciso di lanciare BERSANI che,a giudizio di molti, è l’unico elemento dotato di genuina intelligenza, preparazione poltico-culturale e principalmente di FEDE ILLIMITATA NEI PRINCIPI IN CUI CREDE.


Non sarà difficile “vaticinare” che tutto dipenderà dalla posizione che assumerà MASSIMO.

Se per quella data,cioè prima del congresso,riuscirà a fare un accordo con il VATICANO e farsi nominare “SANTO” ,può darsi che abbandoni la politica attiva e,dopo i 20 anni di dominio assoluto in Italia,preannunziatici da Berlusconi, la Sinistra potrà tornare ad occuparsi dei veri problemi sociali che assillano il nostro paese.


Per il momento ancora una volta MASSIMO D’ALEMA ha dimostrato un acume politico al disopra

di qualsiasi aspettativa e LADY CALDEROLI potrà tranquillamente conseguire il controllo della Provincia di CUNEO. 


 
Qualcuno afferma essere necessaria l’unità di tutte le forze politiche per affrontare l’emergenza nazionale ; MASSIMO D’ALEMA in collaborazione con NICOLA ROSSI hanno già pronta la soluzione : CONCENTRARE TUTTO IL POTERE NELLE DISINTERESSATE MANI DI BERLUSCONI.






















Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. COMPLIMENTI A MASSIMO D'ALEMA

permalink | inviato da ENZO IANNI il 18/2/2009 alle 11:36 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
13 gennaio 2009
PROMEMORIA A WALTER VELTRONI
 

MESSAGGIO ACCORATO AL SIG. WALTER VELTRONI

 

Credo sia arrivato il momento di dire “BASTA” ; più in basso non si può cadere.

E’ arrivato il momento di dire chiaramente:

A: DALEMA – PARISI e RUTELLI

-         di dichiararsi dentro o fuori. O riconoscono che alla gestione Veltroni in questo momento non vi è alternativa ed assicurano incondizionato supporto, senza limiti di tempo O facciano la loro corrente ed agiscano fuori dal PD.

-         Se hanno delle proposte di interesse generale per il partito e non a copertura di propri interessi esibizionistici, li espongano nell’interno delle riunioni della Direzione non esplicitandoli fino a quando non hanno ricevuto l’approvazione.

A: ANTONIO DIPIETRO

-         confermargli che si condivide la Sua azione moralizzatrice ma di realizzarla a sostegno della politica del PD ,come si conviene ad un alleato, e di concordarla preventivamente.


WALTER VELTRONI  E’ NECESSARIA UNA TUA

Immediata azione tendente a spingere ROSA RUSSO JERVOLINO e A.BASSOLINO a presentare le dimissioni non solo dall’incarico che ricoprono ma dal PARTITO.

Nessuno nel PD neanche quelli che Ti sono più fedeli sono riusciti fino ad oggi a capire per quali meriti questi Signori hanno fino ad oggi goduto della Tua comprensione.

Ammesso e non concesso che non abbiano approfittato della loro posizione per ottenere vantaggi personali ,resta il fatto che senza ombra di dubbio hanno dimostrato la loro incapacità a governare.

 

AD UN PARTITO ORIENTATO AL RINNOVAMENTO occorre il confronto popolare e per ottenerlo è indispensabile avere un programma di forte impatto sociale :

-         Riduzione del 50% dei deputati nazionali con revisione degli stipendi e dei benefit per almeno il 30% del valore attuale

-         Riduzione degli stipendi e dei benefit per i deputati europei almeno del 50% in ogni caso allineati ai valori medi degli altri deputati europei.

-         Riforma della Legge ELETTORALE con proibizione assoluta di candidarsi ai soggetti anche solamente sospettati di aver commesso dei reati ,

-         Studiare una vera pensione per le casalinghe da finanziare con un serio programma di accumulo con percentuale minima su tutti i tipi di acquisti (dagli alimentari agli elettrodomestici).

-         Eliminazione delle PROVINCIE

-         Studio di un FEDERALISMO EQUITATIVO che non ha nulla in comune con quanto proposto da BOSSI.

-         Riforma della Giustizia con 2 principi di base: opporsi decisamente a qualsiasi influenza diretta o indiretta alla politica – proibizione assoluta ai giudici di rilasciare interviste

PREPARA UN PROGRAMMA IN 10 PUNTI ED INSERISCILO NEL TUO BLOG INVITANDO A VOTARLI  

 

Se queste azioni porteranno ad una riduzione degli aderenti al PD – e NOI SIAMO CONVINTI ESATTAMENTE DEL CONTRARIO – per chi ha creduto e crede nel rinnovamento – va bene lo stesso

 

 

w/politica/messaggio a Veltroni

11 agosto 2008
SERIETA'
Il Presidente RENATO SCHIFANI ha perduto un'altra opportunità di stare in silenzio.
Ha asserito infatti che " se la Sua Sicilia potesse contare per intero sui redditi prodotti al proprio interno,sarebbe una regione con un bilancio attivo".
Ma ha mai calcolato esattamente a quanto ammontano i redditi di tali prodotti o si limita a ripetere pappagallescamente quanto asserito dal Suo amico Sig.Lombardo i cui ragionamenti portano a concludere che le royalties del panettone vanno equamente divise fra MILANO e VERONA e che la FIAT da ora in poi ha deciso di pagare le tasse solo del Comune di Torino.

Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. royalties in sicilia

permalink | inviato da ENZO IANNI il 11/8/2008 alle 11:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
1 agosto 2008
AI TIMONIERI DELLA POLITICA
Non si può arrivare alla prosperità scoraggiando l'impresa,
non si può rafforzare il debole indebolendo il più forte,
non si può aiutare chi è piccolo abbattendo chi è grande,
non si può aiutare il povero distruggendo il ricco,
non si possono aumentare le paghe rovinando i datori di lavoro,
non si può progredire serenamente spendendo più del guadagno,
non si può promuovere la fratellanza umana predicando l'odio di classe,
non si può instaurare la sicurezza sociale adoperando denaro imprestato,
non si può formare carattere e coraggio togliendo iniziative e indipendenza,
non si può aiutare continuamente la gente facendo in sua vece quello che potrebbe e dovrebbe   
fare da sola.

ABRAMO LINCOLN - Presidente USA


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. PROSPERITA' FRATELLANZA

permalink | inviato da ENZO IANNI il 1/8/2008 alle 17:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa
31 luglio 2008
GRIDO DISPERATO
 

AI SIGNORI : VELTRONI – D’ALEMA – ARTURO PARISI – BINDI – FRANCESCINI – RUTELLI

 

Sembra incredibile che persone della Vostra levatura mentale ed affermazione sociale e politica non abbiano compreso la vera essenza della “DEMOCRAZIA” e sia pure incosciamente Vi prestiate a distruggere quanto di buono si è creato nel PD anche con il Vostro valido contributo.

 

D’ALEMA con i suoi seminari,PARISI con le sue proposte di assemblee,la BINDI con la sua ricerca dell’esatta collocazione,VELTRONI con le sue emergenze sociali ecc.

ognuno di Voi spinge il partito in una sua direzione e la gente non capisce o si rifiuta di capire.

L’andamento del tesseramento ne è la chiara dimostrazione.

 

E’ tanto difficile da capire :  IL FINE E’ BATTERE IL PDL ed in particolare BERLUSCONI  e l’unico modo per conseguire questo risultato è  primieramente quello di essere uniti in PRINCIPI ACCETTATI DA TUTTI.

Democrazia non significa che ognuno spari la propria idea più o meno balzana ma che la maggioranza si orienti nella direzione che Voi unitariamente avrete indicato.

Ne consegue quello che tutti noi ci auguriamo: che Vi chiudiate in una stanza,Vi “scanniate” tra di Voi , ma uscendone tutti esponiate la stessa idea da sottoporre a tutti gli aderenti.

Se non viene accettata torniate a “scannarVi “ rielaborandola.

Dal PD non si torna indietro ed i suggerimenti dei vari Bassanini,Cuperlo ecc. Vi debbono servire da stimolo per meglio impostare la vostra proposta.

 

Il Vostro comportamento,anche se in buona fede,da molti viene considerato ESIBIZIONISMO e francamente non è questo che ci  aspettiamo da Voi ma proposte concrete che nel tempo permettano di conseguire il fine propostoci.

 

Notizia dell’ultima ora : Alcuni di Voi dichiarano che intendono supportare il referendum di DiPietro altri No. Come dobbiamo comportarci noi ????

 

 

w/politica/xblog1  


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. DEMOCRAZIA FINE PRINCIPI ESIBIZIONISMO

permalink | inviato da ENZO IANNI il 31/7/2008 alle 18:13 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa
sfoglia gennaio